Prima di Maradona, Leo Messi ha un mito in casa da inseguire: Paulino Alcantara, il recordman degli albori del Barcellona

di Fabio Belli

I numeri di Leo Messi stanno sbalordendo il mondo, e la conquista di tre Palloni d’Oro di fila è abbastanza eloquente riguardo le capacità dell’asso argentino. Che Messi stia inseguendo il  di Diego Armando Maradona non è al tempo stesso un mistero, e se alla pulce manca forse solo la consacrazione in nazionale per affiancarsi all’icona assoluta del calcio mondiale che il Pibe de Oro rappresenta, va detto che sono invece ancora circa un centinaio le reti che lo separano dal totem da inseguire all’interno del suo club, il Barcellona.

In pochi infatti sanno che nonostante Messi sia ormai lanciato verso la polverizzazione di ogni primato in blaugrana, meglio di lui e di chiunque altro abbia mai indossato la casacca culè ha fatto un mito del calcio spagnolo dei primordi, negli anni addirittura antecedenti alla nascita di un vero campionato nazionale spagnolo, attualmente ancora conosciuto come la Liga. Stiamo parlando di Paulino Alcantara, che oltre allo strepitoso primato di 356 reti in 357 apparizioni con la maglia del Barcellona (praticamente, un gol a partita), ha anche dalla sua il fatto di essere stato il primo calciatore asiatico ad aver giocato a calcio in un club professionista europeo.

Eh già, perchè Paulino è nato in realtà ad Iloilo, nelle Filippine, alla fine del diciannovesimo secolo, nel 1896. Di sangue catalano da parte di padre, un militare di stanza nelle isole che allora erano colonia spagnola, è ricordato dunque per essere il miglior marcatore di tutti i tempi del Barcellona, avendo realizzato le sopracitate 357 reti tra il 1912 ed il 1927. Come se non bastasse, detiene il primato di debuttante e marcatore più giovane nella storia del Barcellona, avendo realizzato tre gol all’esordio con la squadra azulgrana, quando aveva appena 16 anni, 7 mesi e 26 giorni.

Nonostante la Liga sia iniziata ufficialmente solo nel 1928, un anno dopo la fine della sua attività agonistica, Paulino Alcantara ha potuto alzare al cielo in maglia blaugrana ben 5 Coppe di Spagna, ed ha trionfato in dieci campionati catalani. Un palmares di tutto rispetto, rimpinguato anche dalle presenze nella nazionale filippina, e poi, dopo la definitiva naturalizzazione spagnola, anche tra le Furie Rosse, delle quali fu anche Commissario Tecnico all’inizio degli anni ’50. Un simbolo autentico dei tempi dei pionieri del calcio spagnolo, con buona pace dello straordinario Leo Messi, che prima di dedicarsi alla scalata al trono di Maradona, deve ricordarsi di avercelo anche in casa, il mito da inseguire.

(si ringrazia Gian Marco Ventura)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...